mercoledì 13 luglio 2016

Dove dove dove commenti?

"L'importante è che se ne parli"



Mai frase è stata più veritiera. In particolare nel secolo della vanità, della ricerca di attenzioni e conferme di se stessi grazie alle attenzioni altrui . Perché chiunque, persino l'hipster di turno è sempre alla ricerca di un qualche segno di attenzione/conferma. Siamo biologicamente programmati per ricercare un gruppo a cui appartenere, quindi qualcuno che abbia caratteristiche comuni a noi e che  non ci consideri strani.




E per lo stesso motivo, da quando ho aperto il Blog ho notato che in questo caso non si parla non di me, ma con me. Il bisogno di opinioni è il sangue nelle vene di questo genere di opere quali blog, rubriche o quant'altro sia di natura pubblica. Dove sono i commenti? Non le conferme, al massimo il confronto, la discussione (quella propositiva, non reality-style), dove stanno? Ogni post è privo di commenti. Dove sono gli haters? E quelli che ti dicono che sei scema? Come faccio a migliorare se nessuno mi dice dove sbaglio? O al contrario, come faccio a capire quando scrivo qualcosa di interessante, rilevante o quantomeno divertente?


 


Io adoro confrontarmi con gli altri, passare dalla ragione al torto e viceversa, combattere un incontro a suon di vocaboli per ottenere anche il minimo personale cambiamento. Il silenzio stampa non era stato considerato