lunedì 5 ottobre 2015

Io e le mie ossessioni pt. 1

LUSH - Hand-made cosmetics & rovinatore del mio portafoglio.


Le persone normali possiedono un certo numero limitato di ossessioni, che possono variare dallo shopping, alla cioccolata, al cinema e via dicendo. Io no. Io sono vittima di continue e variabili idee, vizi, fissazioni, che spaziano fra varie categorie, tra cui figurano i cartoni animati Disney e i vestiti pelosi; non di pelliccia, ma di stoffa morbida e pelosa con cui sembrare dei gatti grassi. Ci sono ossessioni che mi fanno sorvolare sul fatto che la mia vita da studentessa fuori-sede si basi sul continuo tentativo di riuscire a fare la spesa tutto il mese, senza finire a raschiare il fondo dei barattoli . Ho voluto i capelli rosa (incredibili), i maglioni pelosi (innumerevoli), ho indossato solo gonne per un anno (grosso errore, sembravo una vecchia). Insomma ad idee non proprio geniali stiamo messi benissimo qua. 
Solo poche di queste manie però sono costanti e/o a lungo termine, non momentanee: gli articoli di cancelleria, i libri e i cosmetici naturali. Ed è proprio su quest'ultimo argomento che vorrei soffermarmi, dato che, appena rimesso piede nel magico regno degli Windsor e Harry Potter sono volata a fare visita ad uno dei miei posti preferiti in assoluto: Lush. Quel negozio che ti droga con il suo profumo di fiori e spezie e zucchero e caramelle e ti stordisce con i suoi prodotti incredibili, quasi completamente naturali e non testati su povere creaturine indifese. Quel negozio impegnato in battaglie sociali, conquiste morali e campagne di beneficenza e sensibilizzazione su i più svariati argomenti. Insomma, esiste qualcosa di meglio? Io non credo. Fenicotteri da sciogliere nella vasca, maschere fresche di ogni tipo e creme con profumi e textures incredibili. La mia ultima visita mi ha fatto tornare a casa con un bottino di quattro prodotti per volermi un po' di bene: maschera, crema, fondotinta e crema corpo.
- LIGHT YELLOW - OCRA CHIARO: Questo composto è un concentrato di pigmenti da usare  insieme con una crema idratante, utile se si cerca qualcosa di meno pesante dei fondotinta. Copre le imperfezioni che è una meraviglia ed è veramente leggero. Se non mischiato a creme idratanti, funge comunque da comune correttore. Non ho mai avuto la pelle perfetta e mi sono sottoposta a fin troppe cure e rimedi negli anni, una volta accettata la mia condizione però, ho capito che si poteva, se non eliminare, almeno arginare il problema La mia pelle è vessata da periodici sfoghi di brufoletti e, per questo i fondotinta troppo coprenti e pesanti sono per me il vero Demonio. Per questi motivi questo composto è risultato per me una manna dal cielo. Leggero ma coprente al tempo stesso mi permette di nascondere le imperfezione senza tappare i pori e  avere un trucco pesante. Contiene infuso di petali di rosa, olio di Soia e olio di crusca di riso che contribuiscono a mantenere sana e luminosa la pelle e a donargli un colorito del tutto naturale.




- VANISHING CREAM - PARADISO ALL'IMPROVVISO: In assoluto la migliore crema viso per la mia povera pelle impura, questo prodotto è estremamente leggero e si assorbe quasi nello stesso momento in cui la si stende sul volto. Perfetta come base per il trucco o soltanto per idratare la pelle quotidianamente. Non contiene olio di cocco e, per questo non risulta pesante o occlusiva per i pori. Il profumo è incredibile e trasporta chi la usa in un campo di lavanda a Maggio. Contiene acqua di rose, acqua di lavanda, olio di semi di lino, olio di jojoba e troppi altri estratti naturali per essere menzionati tutti. Calma la pelle irritata e la idrata senza ungere. Inoltre, rapporto qualità-prezzo (e durata) impeccabile. 




- CHARITY POT: Questa crema, oltre che per la sua eccezionale abilità di idratare le pelli più secche (come quella delle mie dannatissime gambe) è da menzionare per il suo "scopo più alto". Le Charity Pots di Lush sono prodotti che devolvono tutti i proventi ad associazioni di beneficenza al fine di raccogliere fondi per numerosi progetti: dalla salvaguardia ambientale, alla protezione di alcune specie animali, alla tutela dei diritti umani (informazioni sulle associazioni sono disponibili sul sito ufficiale dell'azienda https://www.lush.co.uk/ ). Per quanto riguarda la crema in sé, contiene olio di oliva, olio di jojoba, burro di cacao (fair trade product), olio di geranio e olio di ylang ylang, che contribuiscono non solo a lasciare la pelle abbondantemente idratata, ma a creare un profumo incredibile. L'unica caratteristica che può infastidire se non si conosce la crema è il fatto che sia abbastanza oleosa e che quindi abbia un assorbimento più lento.


                                          


- CATASPROPHE COSMETIC - SOTTOBOSCO: Per concludere questa veloce recensione degli adorabili prodotti che mi ossessionano, questa maschera è stata una scoperta casuale. Infatti, oltre a fare beneficienza, a combattere i test sugli animali e ad impegnarsi nel sociale, Lush propone anche un'offerta perenne per spingere i propri clienti a riciclare: ogni cinque confezioni/vaschettine vuote Lush riportate in negozio, viene regalata una confezione intera di maschera fresca. Questo tipo di prodotto va conservato in frigo e, nel caso specifico della maschera "Sottobosco", si tratta di un composto che non richiede una posa lunga. La maschera, pensata per le pelli impure, va tenuta in posa intorno ai 10 minuti ed usata 2/3 volte la settimana. Studiata per lasciare una pelle opaca, astringere i pori e lenire le pelli irritate, essa  contiene calamina, un tipo di argilla per purificare e olio di mandorle e mirtilli per ammorbidire e donare vitamine alla pelle. Sinceramente parlando, devo ancora sviluppare un'opinione chiara nei confronti di questo prodotto, ma per il momento il profumo di mirtilli e l'opacità che segue il suo utilizzo mi hanno lasciato positivamente soddisfatta.




Come si può intuire da queste recensioni, le mie giornate di shopping nei negozi Lush, sono sempre e soltanto motivo di gioia per me, che siano Nel Regno della Regina Elisabetta o in quello di "pizza, mafia e mandolino". Mentre l'ossessiva che è in me rimane soddisfatta, il mio corpo esulta per la qualità dei prodotti con cui lo curo (anche se a il portafoglio mi insulta). Ci sono ossessioni decisamente non da seguire, che danneggiano la persona e non portano a niente, ma penso che volersi bene, curare il proprio corpo e nel mentre intanto tenere a mente anche i bisogni del resto del mondo, siano piccole ossessioni a cui è possibile cedere. 



M