sabato 19 novembre 2016

5 caffè

Plymouth Barbican

Plymouth è un po' come Narnia. Ci arrivi per caso, ti ritrovi in mezzo alle tormente, con i pescatori e l'inverno perenne e sei risucchiato dalla routine che è un attimo. Come per Narnia, però anche questo posto dimenticato da Dio ha delle oasi di pace e serenità, dove lasciarsi morire su divani hipster, sorseggiando un Chai Latte. E chi v'ammazza?



Ho deciso quindi, nonostante sia un posto che le persone visitano solo se fanno surf, di stilare una lista di questi giardini segreti, per condividere la gioia e il buon caffè o aperitivo.


  • The Stable è un amorevole pub/pizzeria/caffè/ che si affaccia sul Barbican, il porto della città. Con le candele sui tavoli e la vista sulle barchette dei pescatori, l'atmosfera è delle più ospitali e il concetto è carino e spaventoso al tempo stesso. The Stable offre l'idea del cibo italiano rivisitato, sfatando però (grazie a Dio) l'idea della pizza inglese col Ketchup. Non fraintendetemi, la bbq sauce and chicken breast pizza esiste nei regni di sua maestà la Eli, ma non qui. Con una vasta scelta per vegetariani e non, si possono mangiare pizze originali e salutari. No ketchup, no patatine sulla pizza. Oltre che per il cibo, The Stable offre serate con musica live, che sono sempre apprezzabilissime, e serate con lo sconto per gli Studenti. La carta di credito ringrazia.

  • The Prime Deluxe è uno dei miei due posti preferiti. Non per l'aria hipster che trasuda dalle librerie e i tavoli in legno, o almeno, non solo. Le caratteristiche che mi attirano in questo luogo sono 2. La prima, da buona cicciona nascosta, sono le torte. Dolci limitati ma selezionati, con un rapporto qualità-quantità-prezzo invidiabile. Affogati nella pioggia Inglese, le gigantesche fette di torta mettono buon umore, oltre che ciccia sui miei poveri fianchi. La seconda caratteristica sono senza ombra di dubbio le persone che lo frequentano. Il Prime è un pentolone di soggetti alternativi, tatuaggi e dreadlocks che sorseggiano tazze di tè col mignolo alzato. Adorabile e inquietante.

    The Prime Deluxe Café

    Fauna tipica del luogo <3

    • Sulla banchina del Barbican c'è anche il BTP: Boston Tea Party. Classico stampo britannico, con dolci e bevande perfetti per colazioni e merende. Dai pancakes alle torte, ogni dolce è perfetto per quelle giornate malinconiche, da sprofondare nelle poltrone di pelle. Specialità indiscussa: White Hot Chocolate, dolce, ma non troppo, calda, ma non troppo. Tipo uno scottino di felicità e inverno.



    • La zona universitaria, come spesso accade fa sfoggio di arroganza e posti abbastanza trash. Tra tutti però, un posto spicca per kitchosità e qualità. Il Beggars Banquet è un pub, che serve cibo dalla colazione alla cena, dai pancakes banana e cioccolato, ai veggie burgers con le sweet potato chips. Il tutto in un'atmosfera da trip d'acido. Muri di colori diversi, poster URSS accanto a graffiti di Madonnine e narghilè. Se si volesse dare una forma alla schizofrenia probabilmente sarebbe quella del Beggars.
    Non mentivo riguardo alla Madonna
    Beggars Banquet

    • The Rumpus Cosy è il secondo mio posto preferito. Metà caffè, metà galleria, specializzato di caffetteria e pranzi con cucina ricercata e un'atmosfera rassicurante ed accogliente. In assoluto il posto migliore dove passare un sabato pomeriggio mentre fuori la pioggia gelida bagna le finestre. Divertente e con uno staff veramente gentile, fino ad ora mi ha lasciato solo bei ricordi. É anche il posto di cui ho il maggiore numero di foto, per ovvie ragioni. Nota divertente: la pagina Facebook è gestita in modo tale che ad ogni commento segue una risposta forbita, dal linguaggio aulico e ironico. 10+ 
    Lucine, lucine a non finire.
    Breve diapositiva in cui la poltrona è venuta meglio di me.
    Rumpus cosy


    M.